martedì 25 marzo 2014

Oggi è arrivato "Doppio Stradivari"



Doppio Stradivari ora è disponibile su tutti i maggiori bookstores e sul sito della Libro Aperto International Publishing













Elenco librerie dove poter trovare fisicamente Doppio Stradivari: Qui

giovedì 13 marzo 2014

Tra musica e scrittura vi racconto com'è nato "Doppio Stradivari"

Buon giorno cari lettori, ieri ho rilasciato la mia prima intervista sul mio nuovo romanzo Doppio Stradivari (prestissimo disponibile anche in cartaceo. L'ebook è disponibile Qui). 
Vi lascio il link dove poter leggere l'intervista: Qualche domanda a... Antonella Iuliano.
Grazie!
Antonella

martedì 11 marzo 2014

Doppio Stradivari, prima recensione

"La narrazione è condotta dall’autrice con uno stile di scrittura leggero, ma capace di coinvolgere pienamente il lettore. E’ un romanzo nel quale si ritrovano numerose tematiche: in primis l’amicizia, in nome della quale la povera Lena mette a repentaglio non solo il posto di lavoro, ma anche la sua stessa vita, per aver trasgredito alle regole e per aver scoperto il grande segreto che si cela in quella stanza. Altro importante tema è quello dell’amore vissuto dai genitori, poi trasmesso alle figlie gemelle, amore che, tuttavia, è attraversato dal nero del dolore. Infine si ricordi il tema degli affetti familiari che permetterà alle due sorelle di giungere all’epilogo finale."

"Un romanzo di piacevole lettura, un ottimo mezzo di evasione dalla realtà ricco di emozione. Uno spiraglio di speranza in una contemporaneità nella quale, a volte, si dimentica la bellezza dei sentimenti, o non si è più disposti ad aiutare gli altri senza chiedere nulla in cambio."

Ragazza in rosso

lunedì 10 marzo 2014

"Bright Stars" 7 Marzo 2014 "Charlotte"

Cari lettori, il 7 marzo ho partecipato all'evento intitolato Bright Stars, organizzato dalla classe III del Liceo classico "R.D'Aquino" di Nusco (AV) presso il Palazzo dell'Arcivescovado.
L'evento si è svolto con la proiezione di immagini riguardanti le donne più celebri della letteratura classica, da Virginia Woolf a Charlotte Brontë, da Jane Austen ad Emily Brontë. Scrittrici e poetesse si sono alternate in immagini e video mentre gli alunni leggevano passi dalle loro opere, in inglese e in italiano. Al termine di questo meraviglioso viaggio nella letteratura al femminile sono stata invitata sul palco per far conoscere ai presenti la mia piccola opera "Charlotte", nata, come molti ben sapranno, dalla mia predilezione per le opere di Charlotte Brontë.
Sperando di riuscire a recuperare al più presto alcuni scatti e magari anche un video dell'evento, inizio a postare le poche fotografie in mio possesso, intervallandole con alcuni spezzoni del discorso che ho tenuto nella suddetta presentazione.
Ringrazio la prof.ssa Rossella Cazzullo e tutti gli alunni. 

 
"Charlotte Brontë rappresenta un modello a cui guardare, non soltanto letterario, ma anche di compostezza, di essenza come donna, di un qualcosa che forse oggi le donne faticano a trovare.
Il voler ambire a qualcosa che ci realizzi come donne, non soltanto come madri e mogli, lo sprigionare la propria arte quando si intuisce di possederla e la si avverte crescere, giorno dopo giorno, in modo quasi incontenibile, è stato ed è la storia di molte donne costrette dalle circostanze a rimanere nel loro guscio. Charlotte Brontë è stata una di queste donne...


... Lei non aveva grandi conoscenze e non aveva di certo i mezzi odierni per provare ad emergere, ma possedeva un dono, quello dell’immaginazione e l’ha riversato in maniera egregia nella forma d’arte che noi conosciamo come romanzo; si è raccontata nei suoi personaggi creando storie che l’hanno consegnata alla memoria, all’eternità e che ancora oggi sono capolavori della letteratura mondiale."



"Il mio è un romanzo di donne: donne che amano la lettura, la scrittura e che nutrono delle ambizioni letterarie, seppur ostacolate anch’esse, nel loro percorso, da impedimenti di diversa natura e dalla vita stessa, perché le protagoniste di questa storia, come tutte le donne, vivono i loro amori, i loro dispiaceri, le loro rinunce, ma cercano consolazione tra le pagine di un libro, dove paradossalmente il loro spirito non finisce con l’assopirsi, ma al contrario rinvigorisce."
     L'omaggio floreale ricevuto.





"La figura di Charlotte Brontë unisce le due protagoniste del romanzo, ella è presente come una linea sottile, quasi invisibile, eppure tangibile."
                                                









domenica 9 marzo 2014

Il gusto proibito dello zenzero



Henry Lee è un ragazzino cinese che ogni giorno si reca a scuola con una spilla sul petto su cui vi è impressa la scritta “Io sono cinese”. Tanto basterebbe a farci comprendere che questo romanzo, il primo di Jamie Ford, porta all’attenzione una pagina di storia sconosciuta ai più, quella sulle discriminazioni razziali, nell’ America degli anni ’40, nei confronti degli orientali.
Jamie Ford
Conosciamo Henry ormai invecchiato, che passando davanti all’hotel Panama - posto in cui per lavori di rinnovazione si sta provvedendo a svuotarne la cantina – nota un ombrellino di bambù e ciò basta per farlo tornare indietro con la memoria di quarant’anni. Quel luogo, il Panama, è una sorta di enorme scrigno che pullula di segreti e di storie di vite spezzate, e Henry questo lo sa bene, lo sa perché è lì che riposano gli oggetti e gli averi di centinaia di giapponesi che durante la guerra furono deportati in campi di reclusione. Tra questi oggetti, è sicuro che vi sia qualcosa appartenuto un tempo a una persona che lui ha amato e così preso dai ricordi narra la sua storia al proprio figlio. Scopriamo, nei ricordi di quest’uomo, che un giorno, quand’era ancora un ragazzino, a scuola, tra le ingiurie dei bianchi, incontrò due occhi simili ai suoi, quelli di Keiko, una ragazzina giapponese. La sua vita non sarebbe più stata la stessa dopo l’incontro con questi occhi. Keiko è come lui, sente di essere americana, perché è nata lì, ma i suoi tratti orientali la bandiscono dalla società. Così tra i due, che subiscono la stessa ingiustizia, nasce una profonda amicizia, questo fino a quando ben due ostacoli si frappongono tra di loro finendo per dividerli. Il padre di Herny, non vede di buon occhio questo legame e cerca in ogni modo di
allontanare il figlio dalla ragazza; egli è un cinese attaccato alla tradizione e detesta i giapponesi per la guerra che ha visto coinvolte Cina e Giappone. L’ostacolo più grande però è rappresentato dalla cacciata dei giapponesi dai quartieri americani, perché ritenuti spie pericolose dopo l’attacco a Pearl Harbor e rinchiusi in campi di prigionia. Keiko e la sua famiglia, con il resto della loro comunità, vengono portati via e a questo punto Henry comprende che ciò che prova per Keiko non è solo amicizia, ma qualcosa di ben più profondo. Divisi dal razzismo strisciante che in un primo momento li aveva uniti, riuscirà quarant’anni dopo Henry Lee, con l’aiuto di suo figlio - avuto da una donna sposata quando credeva di aver perduto Keiko per sempre – a ritrovare gli amati occhi che segnarono la sua vita? Sta a voi scoprirlo. Di mio posso dire che questo è un romanzo come pochi, bellissimo, profondo e capace di insegnare. Un libro dove la determinazione  di un sentimento puro percorre le pagine con alti picchi di pathos. Consigliatissimo.

Antonella Iuliano

venerdì 7 marzo 2014

Reading at Tiffany's: Anteprime della settimana "Doppio Stradivari"

Reading at Tiffany's: Anteprime della settimana: Un'autrice che grazie al suo libro "Charlotte" ho amato. La sua terza fatica in pubblicazione e dalla trama assolutamente affascinante. Non so voi...mai non vedo l'ora di leggere questo libro!

Continua Qui

martedì 4 marzo 2014

Evento "Bright Stars" + presentazione "Charlotte"


Venerdì 7 Marzo 2014 alle ore 18.00 presenzierò all'evento:
"BRIGHT STARS" 
che si terrà a Nusco (AV), presso l'Auditorium del palazzo vescovile, in occasione della ricorrenza della "Festa della donna". E' prevista una presentazione di "Charlotte" agli alunni del Liceo classico "R.d'Aquino" e ai presenti. Non mancate! 

Antonella Iuliano
Partecipa Qui 

sabato 1 marzo 2014

My Secret Diary: Antonella Iuliano, Doppio Stradivari

My Secret Diary: Antonella Iuliano, Doppio Stradivari: Buona sera entucci eccomi con una sorpresa tutta da divorare la scrittrice esordiente Antonella Iuliano gia conosciuta per il successo ottenuto con Charlotte, ritorna alla ribalta con il suo nuovo romanzo Doppio Stradivari, una storia basata sul valore dell'amicizia e sulla musica, ma non sto a dirvi altro adesso sta a voi scoprire il tutto acquistando questo bellissimo romanzo.
Continua Qui